BETA, la rivista ipertestuale tecnica
BETA La rivista ipertestuale tecnicaBarra BETA
Sommario Abbonamenti a BETA Redazione Liste/Forum Informazioni Indici BETA La rivista ipertestuale tecnica Collegamento al sito Web
BETA - Approfondimenti

BETA 2399.6 - Approfondimenti - Pubblicità online, un mondo in espansione -
Parte I | Parte II | Parte III | Parte IV

Pubblicità online, un mondo in espansione

    La spesa in pubblicità è uno degli indicatori più importanti del credito di fiducia che il mezzo Internet riceve in termini di investimenti. I numeri, che sono ancora piccoli, aumentano però con costante progressione rendendo possibile una economia in grado di generare, seppur modesti, utili. La sfida della pubblicità online si svolge sul campo della qualità e dell'attenzione, le nuove variabili della nuova economia.

Parte I

Luciano Giustini
Direttore, BETA

Partiamo da alcuni dati.
Una ricerca condotta da Ups su circa 1500 dirigenti selezionati in più di 14000 aziende europee ha mostrato che la maggior parte dei manager europei utilizzerà Internet nei prossimi cinque anni.
Una ricerca condotta da Dataquest sui consumatori americani ha evidenziato che la crescente importanza del commercio elettronico sta generando un effetto volano nei confronti dei banner online. Banner che, prosegue la ricerca, sono ormai riconosciuti dal 96% dei navigatori nella loro forma più diffusa (riquadri pubblicitari non intrusivi di 140x60 o 468x60 pixel), e sono altresì ignorati dal 49% ma anche cliccati dal 23% dei navigatori.
Secondo un'indagine di Andersen Consulting l'efficacia del banner pubblicitario risulta stabilmente superiore a qualsiasi altro tipo di pubblicità tradizionale. La dimostrazione è fornita da quel 25% di persone che ha dichiarato di essere stato indotto all'acquisto in Internet dopo aver visto la pubblicità tramite i banner. Questa percentuale è di molto superiore a quella dei navigatori che hanno fatto acquisti a seguito di pubblicità su giornali e riviste (14%), spot televisivi (11%), radiofonici (4%), e cartelloni pubblicitari (4%)

figura
Pubblicità online, un mondo in espansione

Secondo Federico Rampolla di IAB Italia, intervenuto su BETA in questo stesso Numero, il mercato dell'Online Advertising sta esplodendo. I numeri stanno lì a confermarlo, e parlano di un mercato della pubblicità mondiale su Internet che nel 1999 ha fatturato oltre 3 miliardi di euro (circa 6000 miliardi di lire), con stima di un raddoppio per questo anno. L'Italia è lontana e ancora molto indietro in questo campo (i soliti tre anni) - ne parliamo più diffusamente nell'intervista - ma c'è un momento di forte sviluppo per la pubblicità online anche da noi, con tassi di crescita superiori agli altri Paesi europei. I navigatori italiani sono diventati, secondo le ultime rilevazioni, poco più di 8 milioni, dai 5 di qualche mese fa, anche se queste cifre, come sempre, devono essere interpretate e analizzate. Si tratta, infatti, per una parte di di internauti occasionali, e in piccola percentuale di personalità ripetute tramite multipli account. Alla fine il conto diminuisce, anche se non di molto. Valerio Ginnasi di Clickit, concessionaria italiana indipendente che conta un circuito di circa 60 siti italiani, dichiara un fatturato di 3 miliardi di lire nel '99, con un obiettivo, per il 2000, di arrivare a 15 miliardi. Sono poca cosa, è vero, ma questi piccoli utili permettono a realtà ancora giovani, magari amatoriali e ancora poco appetibili per i venture capitals, di crescere ed evolvere, o anche solo autofinanziarsi. Per molti siti piccoli o medio-piccoli si tratta di un toccasana. Inoltre, gli introiti da pubblicità rendono Internet una palestra per esperienze innovative, interessanti ed anche redditizie, oltre che un giochetto per studenti sbarbati o terreno di caccia per grandi gruppi editoriali e finanziari. Insomma, un introito pubblicitario è forse il perfetto "incubatore" (un termine molto in voga adesso), premia i siti con maggiore interesse e non solo grazie alle iniezioni monetarie, è un soggetto che non chiede nulla in cambio, e può per questo dirsi, in fondo, anche più interessante degli incubatori e dei finanziatori istituzionali.


Collegamento d'articolo

Parte I | Parte II | Parte III | Parte IV
Successivo: Parte II


Articoli correlati

Altri Articoli della stessa Rubrica...

Siti Web
Ups
Dataquest
Andersen Consulting
IAB
Clickit
GeoCities Online
Net Fraternity
Active Advertising


Ultima revisione:
URL: http://www.beta.it/beta/bs029801/2399.6/b2399lg4.htm

Copyright © 1995-2000 BETA, tutti i diritti sono riservati. E' vietata la riproduzione senza autorizzazione dell'editore o dell'autore dentro i termini e le condizioni della Licenza Pubblica BETA (LPB)

BETA La rivista ipertestuale tecnica (http://www.beta.it/beta)email info@beta.it
BETA: Frontespizio | Abbonamenti | Redazione | Liste/Forum | Indici | Guida | Copyright