BETA NEWS - Novembre/Dicembre 1996

Dischi rigidi sempre più piccoli

IBM riduce le dimensioni dei dischi rigidi per notebook e annuncia un nuovo record per la memorizzazione dei dati

Segrate, 29 ottobre 1996 - Quarant'anni dopo aver inventato il disco rigido, il primo dispositivo di memorizzazione per computer del mondo, IBM ha annunciato il disco rigido più leggero da 2,5 pollici destinato ai computer portatili. Circa delle stesse dimensioni di una audiocassetta, il disco darà vita a una nuova generazione di notebook supersottili. Gli utenti disporranno così di un computer più piccolo e più leggero che potranno portare con sé alle riunioni, all'università o in viaggio. Ma ne godranno anche coloro che dispongono di poco spazio sulla scrivania o che lavorano solo per strada, nel loro ufflcio virtuale.

"Il primo disco rigido, inventato da IBM nel 1956, aveva le dimensioni di due frigoriferi. Questo nuovo disco è così piccolo che se ne possono infilare due nel taschino della camicia. Inoltre, è in grado di memorizzare un quantitativo di dati pari a 320 volte il quantitativo del primo disco" - ha affermato Dave Ernsberger, vice presidente dell' Hard disk drive business line management di IBM "questo disco sottile inoltre detiene un nuovo record mondiale. "

Si tratta di un nuovo record perché il disco è in grado di memorizzare più dati in un pollice quadrato di quanti ne possa memorizzare qualsiasi altro disco da 1,44 miliardi di bit per pollice quadrato, in pratica l'equivalente di circa 87 testi scolastici su un pollice quadrato. La tecnologia magnetoresistiva d'avanguardia della società ha reso possibile questo record. IBM è tecnologicamente in vantaggio rispetto alle altre società nello sviluppo di questi componenti. possibile memorizzare più dati su un disco rigido con una testina MR piuttosto che con una testina induttiva a pellicola sottile standard di oggi. I prodotti con testine MR sono generalmente meno costosi da costruire e più affldabili, inoltre consumano meno energia poiché sono composti da un minor numero di parti.

Oltre a stabilire un nuovo record, questo nuovo disco chiamato Travelstar VP è in grado di memorizzare più dati di qualsiasi altro disco della stessa classe, la cosiddetta very low profile. Esso è in grado di memorizzare 1,6 Gb di dati ed è appena più spesso di un terzo di pollice per un'altezza standard di 9,5 millimetri. Di questo disco, e dei seguenti altri cinque nuovi dischi della Storage System Division di IBM, si terrà una dimostrazione presso il Bally's Hotel a Las Vegas, NV, durante la fiera autunnale COMDEX, dal 18 al 22 novembre.

Travelstar 3XP è un disco da 2,5 pollici che raggiunge ben 3 Gb di memoria, I'equivalente di circa 4.500 romanzi. Questo disco memorizza fino a 1,38 miliardi di bit per pollice quadrato.

Travelstar 4LP è uno dei dischi low-profile tradizionali disponibili con maggior capacità di memoria, 2,1 Gb. Inoltre, è uno dei dischi più resistenti della sua classe con una resistenza all'urto in fase non operativa di 500 G.

Ideale per il piccolo ufficio, per l'ufficio in casa e per gli utenti di computer desktop con elevate prestazioni, ecco un altro nuovo disco della miglior razza, Deskstar 4. Questo è il disco che meglio si adatta a tutte le applicazioni audio/video, come video editing e giochi multimediali, perché dispone del tempo di ricerca più veloce ed è una delle soluzioni con maggior spazio disponibile alI'interno della sua classe. Deskstar 4 è in grado di memorizzare fino a 4,3 Gb di dati.

Deskstar 5 da 6,4 Gb è uno dei dischi rigidi più capaci destinati al mercato dei PC da tavolo. Le sue prestazioni sono eccezionali, con una velocità di throughput minima sostenuta di 5,4 Mb/sec. Questo disco è il migliore per computer con interfaccia AT.

Ultrastar 2ES, il nuovo disco di IBM da 5400 RPM e 4,3 Gb, è ideale per quanti desiderano ottenere le prestazioni dei dischi per server della generazione attuale con RPM superiore, ma pagando solo due terzi del prezzo, consumando meno energia e riducendo la rumorosità. Ultrastar 2ES dispone di interfaccia Ultra SCSI ed è destinato a utenti di workstation entry-level e di server di rete che vogliano aumentare il valore in loro possesso.

La società ha aggiunto che sono già iniziate, su forte richiesta da parte dei clienti, ingenti spedizioni di uno dei dischi per server da 3,5 pollici a più elevate prestazioni, il premiato Ultrastar 2XP da 9,1 Gb. Di conseguenza, IBM ha deciso di non produrre i disco da 10,8 Gb annunciato nel 1994.

Tutti i nuovi dischi di IBM dispongono di testine MR, Self-Monitoring Analysis and Reporting Technology (S.M.A.R.T.), canale digitale Partial Response Maximum Likelihood (PRML) e tecnologia sector format No-ID. I dischi Travelstar di IBM, che oggi sono installati su 4 notebook ogni 10, sono gli unici dischi che dispongono della tecnologia Adaptive Battery Life Extender. In queste nuove offerte Travelstar, IBM ha annunciato un potenziamento di tale tecnologia per ridurre il consumo energetico ancor più che nei precedenti dischi mobili. Queste caratteristiche, oltre alle aumentate prestazioni e alla maggiore affidabilità dei dischi, permettono di sfruttare le batterie dei notebook più a lungo e consentono agli utenti di evitare cadute di tensione.

Specifiche e disponibilità

Travelstar VP: 2,5 pollici, 1,6 Gb e 1,2 Gb, altezza 9,5 mm, 99 grammi, 4000 RPM, tempo di ricerca medio 13 ms, 2 dischi, interfaccia ATA-3, shock non operativo 500 G. Data disponibilità: febbraio 1997

Travelstar 3XP: 2,5 pollici, 3 Gb e 2,6 Gb, altezza 17 mm, 4900 RPM, tempo di ricerca medio 12 ms, 4 dischi, interfaccia ATA-3, shock non operativo 300 G. Data disponibilità: novembre 1996

Travelstar 4LP: 2,5 pollici, 2,1 Gb e 1,8 Gb, altezza 12,5 mm, 4000 RPM, tempo di ricerca medio 13 ms, 3 dischi, shock non operativo 500 G. Data disponibilità: immediata Deskstar 4: 3,5 pollici, 4,3 Gb, 3,6 Gb e 2,8 Gb, 5400 RPM, tempo di ricerca medio 9,5 ms, 3 dischi, throughput minimo sostenuto di 5,1 Mb/sec (4,3 Gb), interfaccia ATA-3.Data disponibilità: immediata

Deskstar 5: 3,5 pollici, 6,4 Gb e 4,8 Gb, 5400 RPM, tempo di ricerca medio 9,5 ms, 4 dischi, throughput minimo sostenuto di 5,4 Mb/sec, interfaccia ATA-3 con Ultra DMA. Data disponibilità: maggio 1997

Ultrastar 2ES: 3,5 pollici, 4,3 Gb e 2,1 Gb, 5400 RPM, tempo di ricerca medio 8,5 ms, 3 dischi, troughput minimo sostenuto di 5,1 Mb/sec (4,3 Gb), interfaccia Ultra SCSI. Data disponibilità: immediata.

Per maggiori informazioni:
http://www.ibm.it

Torna al Sommario BETA NEWS


Principale Sommario Informazioni Redazione Browser

Copyright © BETA. Tutti i diritti riservati